Parole che parlano al cuore e alla voglia di un futuro migliore

pubblicato in: Scienze pedagogiche | 0
Corso di Pedagogia Dinamica a Rimini

Sara fa parte di coloro che con impegno ed entusiasmo hanno partecipato ai corsi di Pedagogia di Aletheia, condotti da Emily Mignanelli, ed è stata così gentile da raccontarci la sua esperienza. Parole vere che parlano al cuore e alla voglia di un futuro migliore, e che dedichiamo a tutti coloro che non smettono mai d’imparare (per questo è nato il Corso di Pedagogia Dinamica)

“Mi sono avvicinata a questo percorso spinta dalla voglia di conoscere meglio il mondo dell’infanzia e dei bambini in generale, un mondo estremamente affascinante e vasto da esplorare. Ero anche curiosa di conoscere Emily, il suo pensiero pedagogico, le sue tecniche di lavoro con i bambini, soprattutto dopo aver saputo delle sue tante esperienze in campo pedagogico fatte all’estero per approfondire la sua conoscenza di diversi sistemi educativi nel mondo”

Al di là del mondo del lavoro credi che il percorso fatto ti possa aiutare anche in altri ambiti della tua vita?
“Durante le lezioni abbiamo fatto un grande percorso lavorando prima di tutto su noi stessi, sulla nostra infanzia, sulla rimozione dei blocchi in ambito familiare; partire dal lavoro su se stessi per andare verso gli altri.
Poi abbiamo imparato a conoscere anche altre pedagogiste e tutto questo è stato di forte stimolo ma, certamente, l’insegnamento più potente dato da Emily è stato quello di spronarci a “fare tutto quello che ci fa paura”.

Qual è la cosa o quali sono le cose che ti porterai a casa dopo questa esperienza.
“E’ stato fortemente formativo apprendere che ci sono diverse persone, in ambito pedagogico, che la pensano come me, che riconoscono che nella scuola e nelle relazioni fra genitori e figli ci sono delle mancanze. Quindi mi sono riconosciuta in questo cammino.
E, soprattutto, allargando gli orizzonti fisici e mentali si possono creare progetti diversi e nuovi per migliorare quel che già esiste nell’ambito educativo.
Guardare avanti e fare forza su quello che si appreso su di se stessi e sugli altri è una bella spinta per cercare nuovi modi di guardare al mondo dell’infanzia”

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *